Domenica 22 ottobre giornata di arrampicata in falesia.
Aggiunte nuove foto della Gita al Monte Chaberton in Galleria

13 Ottobre 2017

Il CAI di Pinasca organizza per il giorno 22 ottobre 2017 una giornata di arrampicata presso la falesia dell’Oasi a Grandubbione. La falesia presenta tiri che spaziano dal terzo grado fino al sesto grado, pertanto è adatta a tutti i tipi di arrampicatori.

Il ritrovo è previsto per le 9:00 nel parcheggio davanti alle scuole elementari di Pinasca.

Per chi non fosse iscritto al CAI, è possibile attivare una assicurazione

...
3 Ottobre 2017

In seguito alle forti piogge di quest’autunno, uno dei sentieri più belli del comune di Pinasca è stato gravemente danneggiato. E’ un peccato che un così bell’itinerario non sia più agibile, pertanto, il CAI Pinasca ed il gruppo AIB organizzano per il 07 Ottobre 2017 una giornata dedicate alla pulizia di questo splendido itinerario.
Se anche tu hai percorso almeno una volta questo sentiero e ti è rimasto nel cuore…ti aspettiamo sabato 07

...
9 Settembre 2017

Escursione alpinistica sul monte Chaberton, particolarmente noto perché si trova la cosiddetta “Batteria dello Chaberton” costruita tra il 1898 e il 1910 per migliorare l'apparato di fortificazioni sul confine con la Francia. La gita, in base al numero e al livello / preferenza dei partecipanti, verrà effettuata secondo una delle seguenti opzioni: Escursione alpinistica sul monte Chaberton, particolarmente noto perché si trova la cosiddetta “Batteria dello Chaberton”

...
9 Settembre 2017

Salita da Pian Audi, Corio Canavese. La linea generale di salita segue la strada sterrata, si può tagliare per prati in molti punti, che porta al Rifugio Alpe Soglia (1711m); da qui si volta a sinistra per un ripido pendio che porta ad un colle che si intravede a sinistra. Giunti al colle volgere a destra e per facile ed ampia cresta, toccando l’Alpe Rossolo, si giunge in cima dove c’è una Madonnina. Discesa dal versante di salita oppure si può scendere passando dal rifugio.

...
27 Agosto 2017

Ci recheremo in auto fino al Rifugio Selleries (2023m), si procede fino al lago del Laux (o della muta) e poi per un lungo traverso arriveremo al Rocciavrè.

Materiale: scarponcini, zaino ed abbigliamento adeguato alla stagione ed alla quota.
Difficoltà: E.
Dislivello: 755m, tempo di salita previsto ore 3:00.

Referenti: Ferruccio Clot, Ezio Ferrero

...

7 Agosto 2017

Un affascinante trekking di tre giorni nel cuore del Parco Naturale delle Alpi Marittime, per scoprire i segreti di questi luoghi meravigliosi. Seguendo la fitta rete di mulattiere utilizzate per le battute di caccia da Re Vittorio Emanuele II, attraverseremo paesaggi estremamente vari: laghi glaciali, praterie alpine, selvagge distese detritiche o rilassanti conche pascolive. Numerosi animali saranno i compagni di viaggio di questo indimenticabile trekking. Il primo giorno partiremo da Terme di Valdieri e

...
22 Luglio 2017

Salita ad una cima poco conosciuta dell’alta Val Germanasca. Si lasceranno le macchine a Bout du Col (Prali) percorrendo una strada sterrata generalmente in buone condizioni. Da Bout du Col si prosegue per il Passo Frappier seguendo un ripido sentiero che, con una serie di tornanti, ci porterà prima al colle e poi sulla cima.

Materiale: scarponcini, zaino ed abbigliamento adeguato alla stagione ed alla quota.
Difficoltà: EE.
Dislivello: 1500m,

...
9 Luglio 2017

Una perla negli Écrins poco conosciuta all’alpinismo di massa, proprio per questo pieno di fascino d’altri tempi. Il primo giorno si parte dalla Berarde (1720m) per raggiungere il rifugio della Pilatte (2572m) su un percorso lungo e pianeggiante. Il secondo giorno si percorre il ghiacciaio omonimo fino a raggiungere il colle, il percorso non troppo faticoso ma che richiede attenzione, crepacci, seracchi e scelta del percorso (per altro sempre ben tracciato). Il tutto è un percorso

...
9 Luglio 2017

Da Sant’Anna di Valdieri si seguono le indicazioni per il rifugio, su ripida stradina a destra della strada per le terme. Si sale su comoda mulattiera, che si ripida sale da dietro al paese, in un bosco di faggi. Si raggiunge il Gias del Prato (1530m) e la pendenza si fa dolce ed il vallone si allarga. Si procede sul lato sinistro idrografico fino al Gias del Chiot (1700m), e si risale l'ultima parte del vallone fino al lago Sottano della Sella, sì svolta a sinistra si supera il torrente su

...
2 Luglio 2017

Da Pragelato saliamo in un bosco di larici fino ad una bergeria, poi a destra in un piccolo avvallamento, verso la vetta, pietrosa ma non difficile.

Materiale: scarponcini, zaino ed abbigliamento adeguato alla stagione ed alla quota.
Difficoltà: EE (si richiede un buon allenamento).
Dislivello: 1523m, tempo di salita previsto ore 4.

Referenti: Ferruccio Clot, Ezio Ferrero

...